NEWS

Un rigore dubbio condanna la Clodiense

26230314_708968895976264_2907953232120769057_nUn errore arbitrale condanna la Clodiense contro la nuova capolista del girone, peccato perché la sfida poteva regalare punti preziosi per muovere la classica. Rimane l’amaro in bocca, ma anche la consapevolezza che la squadra sta crescendo e può giocare alla pari contro ogni avversario.

Il Campodarsego cominciano bene, e costringe subito Corasaniti alla presa su Michelotto e ad alzare sopra la traversa l’insidiosa girata di testa di Aliù al minuto sette. La Clodiense si fa vedere al ventesimo ma il destro di Baido è debole e centrale. Ghiotta occasione per la squadra di casa al 31′, sulla punizione di Radrezza la difesa granata non libera, sul pallone si avventa Leonarduzzi che calcia, colpendo in pieno la traversa.

Ad un minuto dall’intervallo la gara si sblocca: Aliù cade in area da solo, ma l’arbitro crede di vedere un qualche intervento di Dondoni. Un grave errore che cambia il corso della partita. Dal dischetto Pietribiasi non sbaglia.

La ripresa inizia con la squadra di casa in avanti, Michelotto chiama subito Corasaniti al tuffo con un piazzato di destro. La Clodiense però si scuote e all’8′, in contropiede, arriva il pareggio: Abrefah entra per vie centrali e calcia, colpendo il palo, sulla ribattuta Baido è tutto solo e deposita in rete.

Il Campodarsego si butta nuovamente in avanti, poco dopo il ventesimo minuto, Pietribiasi prova il diagonale basso ma trova la grande risposta in angolo di Corasaniti. Al minuto 31 è ancora Baido a impegnare il portiere di casa in tuffo. Al 33′ il Campodarsego torna in vantaggio: sul destro di Kabine, la spizzata di testa di Aliù costringe Corasaniti a salvarsi in qualche modo sulla traversa, ma la palla ricade proprio davanti a Pietribiasi che la appoggia in rete, finale amaro per la Clodiense che avrebbe potuto portare a casa almeno un punto.

Il video della partita

Condivi il postShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter